Ricerca Lavoro . Info

Consulente Salva Precari

Sindacalista Tutela Lavoratori

Somministrati Atipici Autonomi

Home

Presentazione

Contatti

Notizie

REDAZIONI

Alessandria-Asti

Cuneo

Piemonte Orientale

Torino-Canavese

RUBRICHE

Tutela Sindacale

Consulenza Legale

Consulenza Fiscale

Ammortizzatori Sociali

Come Iniziare Attività Autonoma

Convegni

Convenzioni

SINDACATO

Statuto

Segreteria

Responsabili

Adesione

Accoglienza

CONSULENTE SALVA PRECARI


La grave crisi economica internazionale e l'implacabile concorrenza sui mercati mondiali hanno imposto anche al nostro paese d'adottare criteri di maggiore flessibilità nel mercato del lavoro. Come altri paesi europei, anche l'Italia ha apportato importanti e significativi cambiamenti alla sua normativa inerente il lavoro.

A partire dal 2003, il mercato del lavoro in Italia è diventato sempre più flessibile alle esigenze produttive delle aziende per favorire la competitività del nostro sistema produttivo nell'ambito del mercato internazionale.

Obiettivo delle nuove norme è quello di garantire più flessibilità alle imprese e nel contempo maggiori tutele per i lavoratori. Laddove la flessibilità si traduce in maggiori tutele per i lavoratori non si può mai parlare di precariato.

Ma allora, da dove nasce il precariato?

Le ragioni per le quali esiste precarietà lavorativa, escludendo gli aspetti legati alla crisi economica, sono le seguenti :

- Cattivo utilizzo da parte delle aziende dei contratti di lavoro previsti dalla normativa vigente

Consigliate da consulenti esperti e per ottenere maggiori vantaggi economici, spesso le aziende propongono ai lavoratori contratti non adeguati all'attività lavorativa che essi devono svolgere. Così, ottengono maggiori guadagni sfruttando i lavoratori.

- Ignoranza da parte dei lavoratori sui propri diritti e conseguente incapacità ad esercitarli

Non facendosi aiutare costantemente da consulenti altrettanto esperti, quasi mai i lavoratori sono in grado di difendersi da proposte contrattuali non adeguate alle mansioni lavorative da svogere. In questo modo, spesso si fanno sfruttare senza neanche saperlo.

Lo sfruttamento d'un lavoratore può avvenire in maniera trasversale rispetto alle diverse forme contrattuali che gli vengono proposte. Un continuo balletto che può toccare forme contrattuali soprattutto atipiche e autonome.

Anche in un grande sindacato è spesso difficile trovare professionalità che sappiano consigliare e tutelare in maniera tempestiva ed efficace se è conveniente o meno questo e quel contratto parasubordinato oppure autonomo in funzione dell'attività che si svolge o si andrà a svolgere.

Il Consulente Salva Precari è una nuova figura professionale di Sindacalista in grado d'orientarsi in ogni tipologia contrattuale del lavoro atipico, parasubordinato ed autonomo. In questo modo, può aiutare i lavoratori precari fino alla loro stabilizzazione definitiva in azienda come lavoratore subordinato o ad intraprendere una soddisfacente professione autonoma.

Fino al raggiungimento della stabilizzazione lavorativa i pericoli di sfruttamento possono essere elevati. I lavoratori possono essere sfruttati in termini di retribuzione non corrisposta oppure rispetto a contributi previdenziali non versati. In ogni caso, sono soldi che il lavoratore perde e molto spesso possono anche ammontare a molte migliaia di euro.

Desideri Informazioni, Tutela o Consulenza Gratuita ?

CONSULENTE SALVA PRECARI

telefona al numero

0116548297

FELSA CISL PIEMONTE

SPORTELLI

Sportello Bilateralità Somministrazione

Sportello Lavoratori Autonomi

Sportello Info Lavoro

 

La FELSA CISL PIEMONTE presenta un Nuovo Tipo di Consulente Sindacale : il Salva Precari. Sindacalista Tutela Lavoratori Atipici e Autonomi ...

Supplemento Lavoro del Giornale InformazioneOnLine.Info - Tutti diritti riservati

FELSA CISL PIEMONTE - Via Sant'Anselmo 11 - 10125 TORINO - C.F. 97725740019