Ricerca Lavoro . Info

Stabilizzazione Lavoratori Somministrati

ASL TO5

Carmagnola Chieri Moncalieri

Home

Presentazione

Contatti

Notizie

REDAZIONI

Alessandria

Asti

Biella

Canavese

Cuneo

Novara

Torino

Verbania

Vercelli

RUBRICHE

Tutela Sindacale

Consulenza Legale

Consulenza Fiscale

Ammortizzatori Sociali

Come Iniziare Attività Autonoma

Convegni

Convenzioni

Corsi Formazione Professionale

Normativa Lavoro

Contratti

SINDACATO

Statuto

Segreteria

Responsabili

Adesione

Accoglienza

Congresso

ASL TO5 : Stabilizzazione Lavoratori Somministrati

L'agenzia per il lavoro Synergie stabilizza trentotto lavoratrici somministrate presso l'ASL TO 5

A seguito di una continua ed intensa collaborazione tra le strutture territoriali della FELSA CISL e della FP CISL in Piemonte e grazie anche alla grande disponibilità e professionalità dei dirigenti dell'agenzia per il lavoro Synergie, trentotto lavoratrici in somministrazione che lavorano presso l'ASL Torino 5 sono state assunte a tempo indeterminato dall'agenzia.

In un momento di crisi economica come quello che stiamo vivendo, questa è proprio una notizia molto bella. Trentotto famiglie escono dalla precarietà e possono cominciare a guardare al futuro con più serenità entrando finalmente in una vita "Normale". Adesso, possono chiedere un prestito, accedere ad un mutuo, programmare le ferie e fare ogni altra normale attività d'una "Normale" famiglia italiana.

Ma come si è giunti ad un risultato così importante? Se proprio si vogliono dare risposte sintetiche a questa domanda, le risposte sono Presenza sul Territorio e Dialogo Costruttivo.

Ma al di la della sintesi, in questo caso è anche molto importante capire nel dettaglio come si è arrivati a questo risultato positivo.

Tutto è cominciato alcuni mesi fa, quando Mara Olivero, delegata FP CISL presso l'ASL TO5, è stata contattata da una lavoratrice somministrata disperata perché stava per perdere il posto di lavoro a causa della chiusura del reparto dove lavorava presso l'Ospedale di Chieri. La lavoratrice si trovava in una situazione familiare molto difficile. Inoltre, lei era l'unica persona che lavorava nella sua famiglia.

Su segnalazione di Riccardo Negrino, segretario FP CISL Torino, Mara Olivero ha contattato Matteo Bini della FELSA CISL PIEMONTE spiegandogli la situazione. Matteo Bini ha immediatamente contattato i responsabili di Synergie per trovare una soluzione positiva. I responsabili di Synergie si sono subito attivati per cercare una nuova occupazione alla lavoratrice anche al di fuori dell'ASL TO 5, nel caso in cui non ci fosse più stata la possibilità di ricollocare la lavoratrice all'interno dell'ospedale.

Dopo qualche giorno Matteo Bini riceve una telefonata da Synergie con la buona notizia che erano riusciti a trovare un'altra collocazione alla lavoratrice anche in caso di mancata ricollocazione in ospedale. Poi, per fortuna, non c'è stato bisogno di trasferire la lavoratrice in un'altra struttura perché una sua collega che lavorava in un altro reparto dell'Ospedale di Chieri ha dato le dimissioni e si è liberato un posto. Grazie all'incessante attività sindacale di Mara Olivero e alla disponibilità dei responsabili dell'ASL TO 5, la lavoratrice ha potuto occupare il posto vacante.

Ancora una volta, con tanto impegno e dialogo, gli Operatori della CISL avevano contribuito a porre rimedio ad una situazione che sembrava irrecuperabile e con pesanti risvolti umani, sia personali che familiari. Inoltre, è importante sottolineare anche il ruolo positivo dei dirigenti di Synergie. Senza il loro generoso contributo di sensibilità, disponibilità ed impegno la lavoratrice sarebbe rimasta disoccupata. Però, questa bella storia non finisce qui ...

Durante gli incontri con la lavoratrice sopra citata, Matteo Bini si rende subito conto che stava maturando le condizioni poter essere assunta a tempo indeterminato dall'agenzia. Il contratto di somministrazione prevede che, un lavoratore che lavori ininterrottamente per più di trentasei mesi per la stessa agenzia e presso la medesima azienda utilizzatrice, possa richiedere all'agenzia d'essere assunto a tempo indeterminato.

Solo dopo aver verificato che erano maturate le condizioni per l'assunzione a tempo indeterminato presso l'agenzia, sia per la lavoratrice sopra citata, che per una sua collega, è stato richiesto un incontro con i responsabili di Synergie. Durante l'incontro c'è stata ampia disponibilità da parte del rappresentante dell'agenzia, che ha detto a Matteo Bini d'inviare una richiesta di stabilizzazione a tempo indeterminato per conto delle due lavoratrici e che l'agenzia avrebbe risposto adeguatamente.

Ci si aspettava una risposta che prevedesse la stabilizzazione delle due iscritte al sindacato. Nessuno avrebbe mai immaginato un segnale di così forte disponibilità : Trentotto lavoratrici stabilizzate in un colpo solo. Sarebbero dovute essere quaranta ma due non hanno accettato di sottoscrivere la stabilizzazione perché nel frattempo avevano trovato un altro posto di lavoro.

Da tutte le esperienze s'impara sempre qualcosa. Da questa s'evidenzia l'importanza della costante Presenza sul Territorio del sindacato per poter aiutare a risolvere ogni singolo problema dei lavoratori. Presenza e Dialogo Costruttivo con tutti gli interlocutori costituiscono l'arma vincente per raggiungere obiettivi positivi e condivisi nell'ambito di tutte le relazioni umane, professionali, aziendali. Soprattutto, in quelle sindacali ...

SPORTELLI

Sportello Bilateralità Somministrazione

Sportello Lavoratori Autonomi

Sportello Info Lavoro

Trentotto Lavoratrici Somministrate presso ASL TO 5 (Moncalieri, Chieri, Carmagnola) Stabilizzate a Tempo Indeterminato dall'Agenzia Synergie

Supplemento Lavoro del Giornale InformazioneOnLine.Info - Tutti diritti riservati

FELSA CISL PIEMONTE - Via Sant'Anselmo 11 - 10125 TORINO - C.F. 97725740019